“Poi disse loro: «Perché avete paura? Non avete ancora fede?».

E furono presi da grande timore e si dicevano l’un l’altro: «Chi è dunque costui, che anche il vento e il mare gli obbediscono?»” (Marco 4,35-41).

Passare all’altra riva dopo una giornata intensa significa avere il coraggio di affrontare altre situazioni. É questo quello che accade quando Gesù chiede ai suoi di spostarsi con le barche per andare in altri luoghi a predicare e a guarire.

Gesù é anche stanco, ha bisogno di riposarsi. Però succede un imprevisto. Mentre stanno remando il vento e la tempesta agitano fortemente le barche. Sono impauriti. E pensare che nel mare di Galilea spesso capita un cambiamento repentino del tempo!

Stavolta il mare é talmente agitato che i discepoli svegliano Gesù. É simpatica questa scena. Davvero lo considerano un santone! Gesù si sveglia e ordina al mare di calmarsi. E così avviene. E tutti sono stupiti.

Gesù invece fa una domanda tranciante: “Perché avete paura? Non avete ancora fede?”

E noi che cosa avremmo risposto? Signore siamo gente di poca fede. Non sappiamo capire, nonostante l’esperienza, che le cose possono cambiare, che la vita va sempre affrontata con coraggio, che Tu davvero sei al nostro fianco.  Questo significa avere fede!