“In quel tempo, Gesù disse a quei Giudei che gli avevano creduto: «Se rimanete nella mia parola, siete davvero miei discepoli; conoscerete la verità e la verità vi farà liberi». Gli risposero: «Noi siamo discendenti di Abramo e non siamo mai stati schiavi di nessuno. Come puoi dire: “Diventerete liberi”?».” (Giovanni 8,31-42).

Dell’Evangelo che ascoltiamo oggi ci colpiscono le parole di Gesù: “conoscerete la verità e la verità vi farà liberi”.

Essere discepoli significa conoscere la verità. Che cosa vuol dire per noi conoscere la verità? Che cos’è la verità? Nel dialogo ultimo con Pilato questo interrogativo rimane scolpito nella passione del Signore Gesù.

La verità è la Parola di Gesù. la Parola ci fa discepoli. La Parola ci fa rimanere nel Signore.

Questo insegnamento di Gesù esprime la nostra identità è quella di Gesù in noi. In questa direzione la verità ci fa donne e uomini liberi. Nella Parola, attraverso la Parola, con la Parola rimaniamo nel Signore.

Non tutti hanno capito questo di Gesù. L’Evangelo ce ne dà testimonianza. Dobbiamo avere fede nella sua Parola, per essere liberi.

Cerchiamo di vivere la saggezza di queste parole di Gesù che si colpiscano nel nostro cuore e nella nostra mente. Dobbiamo avere fiducia nel Signore che ci ama.