“In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto. Perché chiunque chiede riceve, e chi cerca trova, e a chi bussa sarà aperto.” (Matteo 7,7-12).

L’Evangelo che oggi ascoltiamo ci aiuta a spostare il piano per poter meglio cogliere la presenza del Signore nella nostra vita.

L’inconsistenza di quello che talvolta siamo viene superata da una affermazione che ci dissuade dal non intravvedere il cammino che porta alla conversione del cuore.

Chiedere, cercare, bussare sembrano tre verbi che riproducono l’azione di un esploratore. Sì, il Signore, Gesù chiede ai suoi discepoli di essere degli esploratori. Le avventure della vita non ci danno mai tregua e se vogliamo vivere da credenti, non seduti in poltrona, è bene trovare vie nuove per incontrare il Signore.

Siamo sicuri che il Signore dà, dona. Egli ci aiuta a trovare e apre le porte per farsi abitare da noi.  Ciascuno di noi, uomini e donne, siamo capaci di essere buoni, siamo capaci di gesti d’amore vero, di altruismo.

Se siamo capaci di cose alte e grandi agli occhi di D-o, altrettanto possiamo vivere quello che la Legge e i Profeti ci ricordano: non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te. Meglio sarebbe dire: fate agli altri quello che vorreste per voi.