Luca 17, 20-21

In quel tempo. I farisei domandarono al Signore Gesù: «Quando verrà il regno di Dio?». Egli rispose loro: «Il regno di Dio non viene in modo da attirare l’attenzione, e nessuno dirà: “Eccolo qui”, oppure: “Eccolo là”. Perché, ecco, il regno di Dio è in mezzo a voi!».

 

Per Gesù, il Regno di Dio è venuto già! E’ già in mezzo a noi, indipendentemente dai nostri sforzi o meriti.
Il Regno di Dio è già tra noi, nella fatica e nella gioia di tutti i giorni, nella vita ordinaria, nella semplicità e nella croce quotidiana di tante persone che portano avanti la famiglia; genitori che curano i figli, figli che curano i genitori anziani, giovani e bambini che scoprono la bellezza della vita e curano il proprio cuore per non perdere la gioia, tanti uomini e donne che lottano con la forza della fede per costruire una cultura di vita e di pace, tanta gente coraggiosa che, nonostante la sofferenza, continua a sorridere e a camminare seminando vita.

Ecco che “in mezzo a voi”, può anche significare “dentro di voi”, cioè nell’ interiorità delle persone e nell’ intimità dei cuori. Ma se non “sentiamo o vediamo “con occhi e cuori di fede” non cresce il Regno.
Signore Gesù, aiutaci ad aprire gli occhi, le orecchie, la mente e il cuore alla fede per intravedere la tua presenza salvifica e santificante perché il regno di Dio è qui fra noi.

Un pensiero di Papa Francesco
“Il Regno di Dio è come una madre che cresce e feconda, si dona se stessa perché i figli abbiano
pasto e abitazione, secondo l’esempio del Signore. … Tante volte noi siamo docili ai nostri
capricci, ai nostri giudizi. ‘Ma, io faccio quello che voglio…’… Così non cresce il Regno, non
cresciamo noi. Sarà la docilità allo Spirito Santo che ci farà crescere… Che il Signore ci dia a tutti
la grazia di questa docilità”.
(25 ottobre 2016)