“In quel tempo, quando Gesù seppe che Giovanni era stato arrestato, si ritirò nella Galilea, lasciò Nàzaret e andò ad abitare a Cafàrnao, sulla riva del mare, nel territorio di Zàbulon e di Nèftali, perché si compisse ciò che era stato detto per mezzo del profeta Isaia …” (Matteo 4,12-17.23-25).

La vita pubblica di Gesù inizia dopo aver incontrato Giovanni Battista, il quale viene subito dopo arrestato.

Gesù si trasferisce a Cafarnao, dalla sua città dove ha abitato e lavorato da falegname, dove si è formato ed è cresciuto.

Sulla riva del mare inizia la sua predicazione. Gesù spiega la Parola, guarisce tanti ammalati ed infermi.

Colpiscono di questo brano evangelico i luoghi descritti da Matteo, quasi ad indicare una realtà senza confini. La notizia della sua presenza in Galilea, del suo insegnamento e delle sue guarigioni si amplifica in tutta l’area del medio Oriente.

Ma che cosa chiede Gesù? L’unica cosa che chiede è la conversione, così come aveva chiesto Giovanni mentre battezzava.

Davvero Gesù é la Luce che illumina i cuori affranti ed oppressi. Ridona speranza!