Luca 17,3b-6

In quel tempo. Il Signore Gesù disse: «Se il tuo fratello commetterà una colpa, rimproveralo; ma se si pentirà, perdonagli. E se commetterà una colpa sette volte al giorno contro di te e sette volte ritornerà a te dicendo: “Sono pentito”, tu gli perdonerai». Gli apostoli dissero al Signore: «Accresci in noi la fede!». Il Signore rispose: «Se aveste fede quanto un granello di senape, potreste dire a questo gelso: “Sràdicati e vai a piantarti nel mare”, ed esso vi obbedirebbe».
 
Come vivere all’interno di una comunità?
Gesù ci indica come via maestra quella del perdono. Non chiede infatti di rinchiuderci in piccoli gruppi di amici, ma di vivere con tutti i fratelli e all’interno di queste relazioni, più o meno faticose, ci chiede di mettere in pratica qualcosa di divino: la misericordia.
 
Non è qualcosa di istintivo il perdono, ma è un atteggiamento da costruire all’interno di uno sguardo più ampio che è quello della fede.
Imparare a perdonare, infatti, significa imparare ad amare.
 
Quante volte i nostri peccati vengono perdonati da Dio? Sempre, perché eterno è il suo amore per noi.
Gesù ci invita a perdonare sempre perché così potremo crescere nell’amore ed essere più vicini a lui e al Padre.