Marco 16, 15-20

In quel tempo. Apparendo agli Undici, il Signore Gesù disse loro: «Andate in tutto il mondo e proclamate il vangelo a ogni creatura. Chi crederà e sarà battezzato sarà salvato, ma chi non crederà sarà condannato. Questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno demòni, parleranno lingue nuove, prenderanno in mano serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro danno; imporranno le mani ai malati e questi guariranno». Il Signore Gesù, dopo aver parlato con loro, fu elevato in cielo e sedette alla destra di Dio. Allora essi partirono e predicarono dappertutto, mentre il Signore agiva insieme con loro e confermava la Parola con i segni che la accompagnavano.

 

Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo ad ogni creatura. Andare e annunciare sono i 2 verbi che ci vengono consegnati oggi. L’invito è non stare fermi. Andare è il verbo della missione.

Anche papa Francesco invita spesso i giovani a scendere dal divano, a muoversi, ad andare incontro all’altro. C’è un compito affidato a ciascuno di noi, ci sono persone che incontriamo che aspettano da noi una Buona Notizia.

“nel mio nome scacceranno i demoni”.
Quali sono i demoni da scacciare? tutte le chiusure che induriscono il cuore, la pigrizia, l’invidia, la tristezza, la superbia, la gelosia.
Inizio ad individuare il demone da scacciare in me.

“parleranno lingue nuove”: è il linguaggio dell’amore, della gioia, dell’accoglienza.
“guariranno i malati” : ecco un altro segno, ovvero il prendersi cura degli altri, essere di sostegno e di conforto.

Andate in tutto il mondo: ci viene consegnato un territorio ampio da evangelizzare con lo stile di apertura e di fiducia negli altri.

“Il Signore agiva con loro”: ecco il segreto da custodire nel cuore… Il Signore cammina con me e ha fiducia in me.

Abbiamo il suo respiro nel cuore, siamo pronti a partire?