“Gesù chiamò a sé i discepoli e disse loro: «Sento compassione per la folla; ormai da tre giorni stanno con me e non hanno da mangiare. Se li rimando digiuni alle loro case, verranno meno lungo il cammino; e alcuni di loro sono venuti da lontano».  Gli risposero i suoi discepoli: «Come riuscire a sfamarli di pane qui, in un deserto?». Domandò loro: «Quanti pani avete?». Dissero: «Sette».” (Marco 8,1-10).

Bastano sette pani e pochi pesciolini per sfamare quattromila persone che da tre giorni seguono Gesù.

É la compassione del Maestro a generare un cambiamento di prospettiva. Il vero miracolo é nei sette pani che sono a disposizione.

A noi sembra incredibile che questa sia potuto accadere. Gesù stimola i suoi discepoli a guardare oltre l’impossibile. I sette pani distribuiti e condivisi, sono strumento per risanare la fatica della gente che ha una piccola speranza.

I discepoli non si sono fermati, hanno distribuito, hanno fatto solamente questa azione. Siamo anche noi capaci di affidarci al poco? Oppure abbiamo la pretesa di bastare alle sole nostre forze?

Aiutiamoci a condividere!