Luca 1, 26-38a

“Non temere Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. .. Concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. ..Lo Spirito del Signore scenderà su di te… Nulla è impossibile a Dio”

Mi fanno un po’ sorridere (nervosamente) tutte le pubblicità e le canzoncine che ci vorrebbero far diventare più buoni a Natale, allontanandoci dalla verità di questo Mistero. Le parole della liturgia odierna risuonano più vere: “Rallegrati, il Signore è con te!”(Lc 1,28) oppure “ecco, arriva il tuo salvatore” (Isaia 62,11), “Siate sempre lieti nel Signore, ve lo ripeto, siate lieti” (Fil 4,4).

In questa domenica che precede di qualche giorno la festa del Natale di Gesù, siamo chiamati alla memoria del mistero dell’Incarnazione: un Dio che si fa uomo e nasce sulla terra per abitare in mezzo agli uomini.
Ecco la Buona Notizia di cui rallegrarci e per cui essere lieti e felici in questi giorni! Questo è il vero dono che riceviamo, direttamente da Dio, la vita di Suo Figlio! Questa è la vera gioia…

Purtroppo ci sono giorni, per alcuni di noi magari anche questi, in cui una malattia, una difficoltà, la solitudine, l’incomprensione, la divisione, i problemi in famiglia rischiano di farci perdere la gioia e la serenità, ci inducono a pensare che Dio non sia così buono con noi……è in queste occasioni che dobbiamo far risuonare in noi le belle parole cariche di speranza che la Chiesa ci consegna oggi : “Hai trovato grazia presso Dio” (v.30)!

Teniamole nel cuore, facciamone scorta in abbondanza perché possiamo custodire la certezza che davvero “il Signore è vicino” (Fil 4,5), che “Il Dio della pace sarà con noi” (Fil 4,9).

“Nulla è impossibile a Dio”(Lc 1, 37): affidiamoci a Maria in questi ultimi giorni di attesa, a lei che ha avuto fiducia in Dio all’annuncio unico nella storia di aspettare il Figlio di Dio, che ha sperato nell’insperabile. Anche noi, insieme a lei, prepariamoci ad accogliere Gesù nella nostra vita! Vieni Signore Gesù a rendere liete le nostre giornate!