“Allora Maria disse: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola».” (Luca 1,26-38).

Nel cammino quaresimale si apre uno spiraglio di luce nella solennità dell’annuncio della nascita del Figlio di D-o in Maria. È il preludio della Pasqua di resurrezione quello che scuote l’annuncio dell’Angelo a Maria.

Ci sono tre espressioni dell’Evangelo di oggi che ci aiutano a vivere il cammino quaresimale. Sono le parole dell’Angelo Gabriele.

“Rallegrati, piena di grazia. Il Signore è con te”. Il Signore è con noi anche quando le nostre strade diventano sconvolgenti, complicate, difficili. Sappiamo che il Signore è con noi. Nonostante tutto. Per questo dobbiamo essere contenti, perché questa è la via della nostra salvezza nel Signore.

“Non temere”. Certo le vicende della vita ci creano momenti di sconforto e di paura. Ma non dobbiamo temere. Il Signore ce l’ha detto: Egli ci accompagna. É buono e misericordioso in ogni occasione. Dobbiamo pregarlo: questo è ciò che possiamo fare.

“La potenza dell’Altissimo ti coprirà con la sua ombra”. Tra le tante espressioni che incontriamo nella Bibbia, l’espressione che ascoltiamo nell’Evangelo di Luca é del tutto originale. Essere coperti dall’ombra di D-o ci dà sicurezza. E non è un caso che la parola dell’Angelo sia stata rivolta alla Madre di Gesù!

Contempliamo il mistero dell’incarnazione di Gesù in Maria. Il Signore della vita si è fatto uno di noi per condividere in tutto la nostra natura umana.