“In quella stessa ora Gesù esultò di gioia nello Spirito Santo e disse: «Ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli.” (Luca 10,17-24).

L’Evangelo di oggi è una vera e propria preghiera di ringraziamento che Gesù rivolge al Padre.

Colpisce la semplicità e la genuinità delle parole che evidenziano una confidenza intensa.

Ritorna ancora il tema importante delle essere piccoli, del vivere l’umiltà nella dimensione di ricerca del bene del Padre.

Gesù invita i suoi discepoli a non soffermarsi sul potere di scacciare i demoni. Non è questa la dimensione di vita del credente. Piuttosto è più importante ricercare la profondità del nostro credere ed essere pienamente convinti di vivere nella santità il nostro tempo.

Siamo fortunati di vivere questa occasione. Questo è il nostro tempo favorevole! Questo è il tempo nel quale saziarci dei giorni d’incontro con il D-o della vita!