“Pietro e i suoi compagni erano oppressi dal sonno; ma, quando si svegliarono, videro la sua gloria e i due uomini che stavano con lui.
Mentre questi si separavano da lui, Pietro disse a Gesù: «Maestro, è bello per noi essere qui. Facciamo tre capanne, una per te, una per Mosè e una per Elìa». Egli non sapeva quello che diceva.” (Luca 9,28b-36).

#mistero #vitadivina #vitaumana

La Trasfigurazione del Signore, nel racconto evangelico di Luca, é presentata in tre passaggi.

Gesù porta con sé i discepoli, che gli sono stati vicini sin dall’inizio, a pregare sul monte. La preghiera è la dimensione della vita credente che ci aiuta a vivere la vita. La preghiera ci trasfigura. Nella dimensione contemplativa Gesù si presenta come luce.

Un secondo passaggio riguarda le parole di Pietro che non riescono ad intravvedere l’oltre. Anzi Pietro torna indietro citando Mosè ed Elia. Non c’è bisogna di fotografare la dimensione contemplativa. Essa ha caratteristiche in divenire, si dipana nel tempo, trova forme sempre nuove.

Il terzo passaggio è la presenza del Padre che annuncia chi è veramente Gesù: il figlio prediletto, amato, dedicato e mandato a salvare ciascuno di noi.

Aiutiamoci a dedicare tempo e spazio alla preghiera per aprire la nostra mente e il nostro cuore alla presenza di D-o in noi.

Articolo precedente06/08/2022 – Trasfigurazione del Signore
Articolo successivo07/08/2022 – 9ª Domenica dopo Pentecoste