“Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date. Non procuratevi oro né argento né denaro nelle vostre cinture, né sacca da viaggio, né due tuniche, né sandali, né bastone, perché chi lavora ha diritto al suo nutrimento.”.  (Matteo 10,7-15).

 

L’Evangelo di oggi é un vero e proprio vademecum di consigli che Gesù insegna ai suoi discepoli per annunciare la conversione dei cuori e la presenza del regno.

Ci sono tre parole che sinteticamente ci aiutano a capire il senso della missione: sobrietà, accoglienza, pace.

L’esperienza di annuncio richiede la capacità di liberarsi di tutto quello che riteniamo utile nella vita ordinaria. La sobrietà richiede essenzialità. Non servono oro o argento, né sacca, né due tuniche … Occorre l’energia che ci appartiene e la forza della parola da donare gratuitamente.

L’accoglienza ricevuta e donata dà senso ad ogni relazione umana, ad ogni apertura e dialogo verso l’altro. E se non si è accolti non ci può essere che tristezza e lontananza dal Signore e dalla sua Parola.

Infine la pace, in senso ebraico, è la dimensione interiore e comunitaria che ci aiuta a vivere l’incontro con D-o in pienezza e in umiltà.

Oggi tutti questi consigli evangelici possono aiutarci a vivere l’annuncio della lieta notizia dell’Evangelo nella nostra quotidianità, per impegnarsi ed agire incontro alle sorelle e ai fratelli.

Articolo precedente07/07/2021 – Mercoledì della 6ª Settimana dopo Pentecoste
Articolo successivo08/07/2021 – Giovedì della 6ª Settimana dopo Pentecoste