“In quel tempo Giovanni stava con due dei suoi discepoli e, fissando lo sguardo su Gesù che passava, disse: «Ecco l’agnello di Dio!». E i suoi due discepoli, sentendolo parlare così, seguirono Gesù.“ (Giovanni 1,35-42).

La Parola, in questi giorni, ci ha raccontato le molte chiamate dei discepoli di Gesù. E in questa domenica scopriamo una chiamata un po’ particolare, meditando L’Evangelo di Giovanni. Andrea, discepolo del Battista, dopo aver udito le sue parole, insieme a Simone suo fratello, seguono Gesù.

La chiamata di Pietro e Andrea è favorita dall’annuncio del Battista. Assistiamo ad un invito a proseguire la missione di conversione. Ed è Gesù stesso ad interrogarli. Sembra che voglia accertarsi delle loro convinzioni e dei loro valori.

Ci sono varie espressioni che ci indicano il senso della sequela e della missione Gesù.

Gesù chiede ai due discepoli: “che cercate?” É una domanda tagliente che ha molti significati. Ed è una domanda che vale anche per noi, oggi. Che cosa cerchiamo nel seguire Gesù? Qual è la nostra fede nel Signore?

Alla domanda di Gesù segue l’interrogativo di Andrea e Simon Pietro: “Dove rimani?” La questione di fondo nella nostra fede è quella di capire dove e come testimoniarla. Che abito diamo alla nostra fede? Che cosa resta della nostra fede?

“Venite e vedrete!” Gesù invita Andrea e Simon Pietro a seguirlo, da subito. Il “vedrete”, verbo al futuro, ci indica che c’è strada da fare. Non si capisce tutto subito. Pensando a noi: quanto riduciamo la fede a schemi, a perimetri, a geometrie?

Andrea poi accompagna suo fratello Simone da Gesù indicandolo come il Messia. È molto significativa l’espressione evangelica: “fissando lo sguardo” su Simone figlio di Giovanni, Gesù cambia il suo nome: ti chiamerai Pietro. Sarebbe interessante immaginare questo incontro con una traduzione in aramaico.

Per noi oggi cambiare nome significa dare una svolta alla nostra vita. Lasciare quello che abbiamo abitato fino ad oggi per abitare in una casa di pietra, di roccia.

Articolo precedente16/01/2021 – Sabato della 1ª Settimana dopo l’Epifania
Articolo successivo17/01/2021 – 2ª Domenica dopo l’Epifania