Marco 13, 28-31

In quel tempo. Il Signore Gesù disse: «Dalla pianta di fico imparate la parabola: quando ormai il suo ramo diventa tenero e spuntano le foglie, sapete che l’estate è vicina. Così anche voi: quando vedrete accadere queste cose, sappiate che il Figlio dell’uomo è vicino, è alle porte. In verità io vi dico: non passerà questa generazione prima che tutto questo avvenga. Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno».

Impariamo dal fico.
Questi pochi versetti del vangelo di marco di oggi sono inseriti all’interno del discorso apocalittico di Gesù.

“quando vedrete il sole oscurarsi e cadere le stelle, egli è vicino”.
Subito la nostra mente va al periodo che stiamo vivendo che assomiglia a queste immagini raccontate nel Vangelo.
La bella notizia è che possiamo imparare dal fico.

“quando il ramo diventa tenero sapete che l’estate è vicina” Anche in questo momento siamo chiamati a portare frutto, a non rassegnarci.

Ci avviciniamo lentamente verso la primavera e iniziamo a vedere i primi germogli.
Riesco a cogliere che la vita sta germogliando in me? Quali semi di bene ci sono attorno a me?

E’ tempo di uno sguardo rinnovato su di noi e sulle persone che sono attorno a noi.
Ci sono tanti semi da coltivare: la fiducia,l’ascolto, la creatività, la gentilezza, la solidarietà.

Buona semina.