“Allora gli scribi e i farisei gli condussero una donna sorpresa in adulterio, la posero in mezzo e gli dissero: «Maestro, questa donna è stata sorpresa in flagrante adulterio. Ora Mosè, nella Legge, ci ha comandato di lapidare donne come questa. Tu che ne dici?». Dicevano questo per metterlo alla prova e per avere motivo di accusarlo. Ma Gesù si chinò e si mise a scrivere col dito per terra. Tuttavia, poiché insistevano nell’interrogarlo, si alzò e disse loro: «Chi di voi è senza peccato, getti per primo la pietra contro di lei».” (Giovanni 8,1-11).

La emblematica vicenda della donna scoperta in fragrante adulterio mette in evidenza ancora una volta la provocazione di scribi e farisei verso Gesù. É una storia quella dell’Evangelo di oggi, ma anche quella tratta dal libro del Deuteronomio (Dn 13,1–9.15–17.19–30.33–62) i cui risvolti segnano solo la lontananza da D-o.

Un giudizio moralistico coinvolge non solo la donna ma anche l’artefice dell’adulterio di cui non si fa menzione proprio perché non è giustificabile il comportamento maschile.

Ma il punto della questione di questo racconto è quello di mettere in difficoltà Gesù, maestro preparato e capace di smascherare la falsità e il pregiudizio.

“Tu che ne dici? É una domanda abile che contiene una mera provocazione. In verità Gesù mette davvero in difficoltà le autorità religiose con una semplice battuta: “Chi di voi è senza peccato, getti per primo la pietra contro di lei”.

Chi si sente libero di poter giudicare cade di fronte alla contro provocazione: chi non si sente peccatore scarichi una pietra verso la donna.

La particolarità misteriosa di questo passo evangelico è che Gesù scrive. Che cosa avrà scritto? Il Padre è misericordioso, lento all’ira e grande nell’amore? Il Signore è sempre pronto a perdonare!

Da questo passo evangelico possiamo trarre due atteggiamenti concreti: non giudicare e perdonare, perché noi abbiamo bisogno sempre di essere perdonati per i nostri peccati.

Articolo precedente21/03/2021 – 5ª Domenica di Quaresima – Domenica di Lazzaro
Articolo successivo22/03/2021 – Lunedì della 5ª Settimana di Quaresima