“Chiunque si esalta sarà umiliato, e chi si umilia sarà esaltato. (Luca 14,1.7-11).

#umiltà #ultimoposto #noicomeLui #humus

Se ci pensiamo bene è difficile essere umili, prendere l’ultimo posto.  La nostra natura ci porta a comportarci in modo da “difendere” noi stessi e i nostri interessi.

Ma in fondo colui che noi abbiamo scelto di seguire, Gesù, il Cristo, il Figlio di D-o, non ha esitato a prendere l’ultimo posto. È lui che è stato posto in una mangiatoia alla nascita, lui che ha lavato i piedi ai suoi discepoli, lui che non si è avvalso della “paternità divina” per risparmiarsi il soffrire, lui che ha chiesto agli apostoli di non rivelare la sua vera “identità”….

Allora anche noi facciamoci umili e questa umiltà non sia segno di arrendevolezza ma di mitezza perché solo così saremo humus buono, terra fertile; perché ogni nostro gesto, ogni nostro segno che lasciamo nel tempo sia segno di un “bel tempo” e segno che porta “bel tempo” nella Chiesa e nel mondo.

Paola

Articolo precedente28/10/2022 – S.S. Simone e Giuda apostoli
Articolo successivo29/10/2022 – S. Onorato da Vercelli