“Io sono la vite, voi i tralci. “ (Giovanni 15,1-8).

#portarefrutto #rimanere #comunità

L’immagine centrale dell’Evangelo che richiama la vite e i tralci, i loro frutti, ci arricchisce non solo di una simbologia verso cui tendere, ma ci aiuta a cogliere il valore profondo di essere comunità, di vivere la fede insieme.

Più volte Gesù ci ricorda l’essenza della vita comunitaria: rimanere ancorati alle sue parole e portare frutto.

Se la Parola per noi è luce per il nostro cammino, la condivisione comunitaria, l’essere comunità é la sfida che impregna la nostra vita di fragili credenti.

Articolo precedente18/05/2022 – S. Giovanni I – S.S. Bartolomea Capitanio e Vincenza Gerosa
Articolo successivo19/05/2022 – Giovedì della 5ª Settimana di Pasqua