“In quel tempo, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Rallegrati, piena di grazia: il Signore è con te».” (Luca 1,26-38).

#rallegrati #ilSignoreèconTe

Ci sono diverse espressioni dell’Angelo Gabriele e di Maria che meritano una vera e propria meditazione spirituale.

Il Signore è con Te: ci rendiamo conto della portata di questa affermazione dell’angelo Gabriele? Il Signore è con noi. É questa la novità che deriva dalle Scritture e che ci conforta nella nostro cammino. Il Buon D-o ci accompagna.

Non temere: bisogna non aver paura. La vita é fatta spesso di paure ma abbiamo il coraggio semmai di trasformarle in sfide. Noi abbiamo la responsabilità di affrontarle non da soli ma insieme ad altri.

Come avverrà tutto questo: è la domanda della vita! Che senso ha questo dialogo con D-o? Non sappiamo cogliere le sfumature di questo dialogo, ma sappiamo che c’è nell’impossibile di D-o.

Ti coprirà con la sua ombra: é una espressione di una dolcezza infinita. Il Signore, Benedetto Egli sia sempre, ci accoglie con tenerezza. É una poesia di sentimenti di subbuglio perché ci tocca le corde più significative del nostro esserci.

Ecco sono la serva del Signore: è la disponibilità totale verso D-o non intuendo del tutto il valore di questa disponibilità. Tuttavia questo passo ci deve rendere consapevoli che su questo “eccomi” si fonda il disegno di salvezza del Figlio Gesù che ha dato se stesso per noi.

Vieni Signore Gesù!

Articolo precedente08/12/2022 – Immacolata Concezione della B.V. Maria
Articolo successivo09/12/2022 – S. Giovanni Diego Cuauhlatoatzin e S. Siro