“In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:«Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso. Quando verrà lui, lo Spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità, perché non parlerà da se stesso, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annuncerà le cose future. Egli mi glorificherà, perché prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà. Tutto quello che il Padre possiede è mio; per questo ho detto che prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà».” (Giovanni 16,12-15).

#portareilpeso #loSpiritodiverità #cosefuture

É proprio vero quanto ci annuncia Gesù: non siamo capaci di portare il peso di una dimensione di vita che ci fa riconoscere e intravvedere la presenza del Signore.

Facciamo fatica a comprendere la presenza dello Spirito consolatore e avvocato del nostro cammino di fede.  Lo Spirito ci fa vedere il senso della verità, di ciò che è reale, concreto. Dobbiamo solamente fidarci e pensare che ci sono dimensioni di vita che ci superano.

Solo se ci affidiamo possiamo comprendere l’orizzonte, le cose future, la vita oltre la vita, la Resurrezione, l’amore donato, la gioia che resta, il fare famiglia con chi non ce l’ha.

Aiutaci Signore!

Immagine: Gerolamo Muziano (1528-1592), la discesa dello Spirito Santo. Palazzo Apostolico Vaticano, Sala dei Paramenti (volta) ©Musei Vaticani

Articolo precedente17/05/2023 – Mercoledì della 6ª Settimana di Pasqua
Articolo successivo18/05/2023 – Ascensione del Signore